Chi è il candidato del Partito Socialista Europeo?

, di Federico Brunelli

Tutte le versioni di questo articolo: [English] [français] [italiano]

Chi è il candidato del Partito Socialista Europeo?

Manca poco più di un mese alle elezioni europee. Il dibattito elettorale sta entrando nel vivo, eppure i cittadini percepiscono che il loro voto potrebbe non contare.

Il Presidente uscente della Commissione Barroso, nonostante il suo pessimo mandato, appare come il più probabile successore di se stesso. Il Partito Popolare Europeo si è potuto permettere di aspettare fino al recente vertice di Varsavia (29-30 aprile) per candidarlo apertamente. Forse perché non ha avuto bisogno di farlo prima, in mancanza di una candidatura alternativa?

Il capogruppo del PSE al Parlamento europeo Martin Schulz ha dichiarato che, anche se i socialisti vinceranno le elezioni, non ci sarà un Presidente della Commissione socialista. Il Partito Socialista Europeo sta rinunciando a proporre un proprio candidato alla Presidenza della Commissione europea. Questo incarico rischia di essere assegnato senza tener conto del voto dei cittadini europei.

Ha senso che il PSE abbia approvato un Manifesto per le elezioni europee al Council di dicembre a Madrid, se poi non presenta ai cittadini europei il candidato che si impegna, se sarà eletto, ad attuare tale programma di governo dell’Europa?

Perché i socialisti Brown, Socrates e Zapatero appoggiano la riconferma del popolare Barroso?

Perché il PSE rinuncia a sfidare Barroso in una grande campagna elettorale europea, proponendo un suo candidato alla presidenza della Commissione?

A queste domande dovrebbero dare risposta i socialisti europei. Il PSE ha in mano una carta importante, ma non la vuole giocare.

Immagine: Logo della campagna «Who is your candidate?»

Tuoi commenti

  • su 5 maggio 2009 a 09:14, di Massimo In risposta a: Chi è il candidato del Partito Socialista Europeo?

    Caro Federico, condivido a pieno le tue osservazioni. Siamo di fronte ad una crisi gravissima che sta velocemente ridisegnando l’assetto di potere a livello mondiale ed i partiti europei, a destra e sinistra, stanno a guardare gelosi delle proprie posizioni di potere.

    Stiamo perdendo un grande occasione per rendere l’Europa più democratica e per dare ai cittadini la possibilità di decidere del proprio futuro. E’ sempre più vero che la battaglia per la Federazione europea ed il Governo europeo coincide con la salvaguardia della democrazia in Europa.

    Mi auguro che i cittadini europei quando andranno a votare non sceglieranno secondo la vecchia logica destra/sinista ma voteranno solo per chi si sarà impegnato a lavorare, dentro il nuovo Parlamento Europeo, alla creazione, anche tra un’avanguardia di stati, di una Federazione europea e di un governo democratico in grado di agire con efficacia nel nuovo equilibrio mondiale.

  • su 6 maggio 2009 a 11:54, di Matteo In risposta a: Chi è il candidato del Partito Socialista Europeo?

    La carta importante di cui tu parli Federico ha un nome e un cognome: Nyrup Rasmussen. Egli é l’unico leader politico socialista che possa essere un credibile avversario di Barroso. Credo che in seguito ai mal di pancia di Sakozy e Merkel sul nome del portoghese, ci abbia anche pensato e cercato appoggio nei partiti nazionali. e cosa a trovato? In Germania la contrarietà di Martin Schulz, in Spagna e nel Regno Unito l’endorsment di Zapatero e Brown al suo rivale. Francia, Italia e Polonia hanno dei partiti di sinistra talmente malridotti da non poter essere un valido sostegno. Malgrado l’appoggio dei giovani (si veda l’iniziativa dell’ECOSY), le acque non si sono mosse e Rasmussen a rinunciato proprio quando il suo omonimo rivale é stato promosso a Segretario NATO. Beffa finale! Gli altri partiti opposti al PPE hanno rinunciato a loro volta a correre un gara che aveva un sicuro vincitore.

  • su 6 maggio 2009 a 23:43, di Michele A. In risposta a: Chi è il candidato del Partito Socialista Europeo?

    Oh cmq per alternative a Barroso c’è chi fa altri nomi, tutte possiblità (sempre se i socialisti europei avessero la schiena un po’ piu’ dritta)

    http://www.anyonebutbarroso.eu/fr+en/

    E poi per completare la lettura, andate qua, pure in Spagna c’é chi prova un certo disappunto davanti la strasbica strategia di Zapatero José Luis di appoggiare Barroso:

    http://www.jefcatalunya.com/2009/05/06/que-importa-de-europa/#respond

Rispondere all'articolo

moderato a priori

Attenzione, il tuo messaggio sarà pubblicato solo dopo essere stato controllato ed approvato.

Chi sei?

Per mostrare qui il tuo avatar, registralo prima su gravatar.com (gratis e indolore). Non dimenticare di fornire il tuo indirizzo email.

Inserisci qui il tuo commento
  • Questo form accetta scorciatoie SPIP [->url] {{gras}} {italique} <quote> <code> et le code HTML <q> <del> <ins>. Per creare i paragrafi, lascia delle linee vuote.

Suivre les commentaires : RSS 2.0 | Atom