Il suffragio universale è il fondamento della democrazia

, di Giulio Lattanzi

Il suffragio universale è il fondamento della democrazia

Su ogni abuso o privilegio è giusto intervenire, ma il buon senso suggerisce che è sempre sbagliato buttare il bambino con l’acqua sporca. Ormai da troppo tempo, per paura, per qualunquismo, per ingraziarsi l’opinione pubblica e prendere qualche voto in più, tutti o quasi nel Parlamento italiano si sono autoinflitte varie pene: dalla sostanziale eliminazione dei vitalizi (pensioni) alla drastica, quasi inesistente, contrazione del sostegno finanziario ai Partiti (esistente in quasi tutto il mondo civile), al taglio dei Parlamentari senza alcun contrappeso e rappresentanza di deputati e senatori nei territori... In questi mesi si parla di eleggere per sorteggio il Consiglio Superiore della Magistratura: ora il signor Grillo, fondatore dei 5 Stelle, e dimenticandosi volutamente del dettato Costituzionale sul suffragio universale e della democrazia, propone – non sottovalutiamolo – che gli anziani non votino: secondo la mia valutazione si è tradito – come si cambiano le regole per pochi, si possono trasformare in peggio anche quelle per tutti i cittadini – il popolo e il patto con loro stipulato. E’ strano che la “provocazione” o la “proposta” anticostituzionale di Grillo giunga nel bel mezzo di una discussione per abbassare l’età del voto per i giovani. “Grillo: cosa dovrebbero fare le democrazie, quando gli interessi degli anziani sembrano essere in contrasto con le giovani generazioni?”: la risposta definitiva della politica – i cinquestelle hanno sempre affermato che “uno vale uno”, credo che un anziano valga, a tutti gli effetti, uno anche nel voto, una persona con le sue idee e le sue contraddizioni – non può non essere che quella del rispetto dei principi della democrazia e della sua Costituzione. Qualunque sia la posizione di Grillo sul non voto agli anziani – sia un colpo di teatro o una cosa seria – è un’idea antidemocratica, che neppure le dittature, con il pensiero unico, avevano mai pensato: la sciocchezza, o l’assurdità, di questa proposta, è che nonostante il pagamento delle tasse – gli americani, gli Usa, dicono “nessuna rappresentanza, senza il pagamento delle tasse” “No taxation without representation” -, gli anziani, dopo i 65 anni, non potrebbero votare!

E’ vero che per avere una democrazia più equilibrata - strumento necessario che ha diminuito la partecipazione del popolo e non per limiti attribuibili agli anziani -, i giovani dovrebbero essere più presenti là dove si decide, e avere un rapporto costruttivo con nonni: comunque la democrazia (diretta o rappresentativa) è il contrario di uno stato corporativo che uccide la rappresentanza delle persone, di tutti i cittadini. Si dice – non è sempre vero: è il difetto di generalizzare sempre e di voler rappresentare anche chi non è d’accordo con l’interlocutore – che gli interessi dei giovani non sempre collimano con quelli degli anziani e in parte e vero e naturale, appunto per questo c’è la politica, quella vera, che dovrebbe scegliere verso il progresso, il futuro, non guardando al passato e volgendo i suoi occhi all’indietro: Grillo forse attraverso il paradosso del non voto agli anziani voleva denunciare i limiti evidenti – senza generalizzare - di questa classe politica. Se la situazione non fosse quella descritta, Grillo sarebbe passibile di denuncia per “vilipendio alla Costituzione e al Presidente della Repubblica (ha più di 65 anni)”al quale Grillo vorrebbe togliere il voto. Un Esempio a favore che maggiormente viene usato per sostenere la tesi del non voto agli anziani: si dice che per l’uscita della gran Bretagna dall’Europa abbiano votato (Grillo, i 5 Stelle – nessuna smentita -, Farage – il più grande sostenitore della Brexit – facevano Gruppo assieme nel Parlamento Europeo) a favore gli anziani, e i giovani abbiano votato per rimanere nella Ue. Se questo è stato vero in Inghilterra, in Scozia ad esempio anche il voto dei più anziani ha predominato verso il Remain e non l’Exit. Grillo, come al suo solito, ha lanciato un’offesa, questa volta agli anziani, ma ormai non ha più l’appoggio di quasi, salvo i tifosi, nessuno.

Parole chiave

Tuoi commenti

moderato a priori

Attenzione, il tuo messaggio sarà pubblicato solo dopo essere stato controllato ed approvato.

Chi sei?

Per mostrare qui il tuo avatar, registralo prima su gravatar.com (gratis e indolore). Non dimenticare di fornire il tuo indirizzo email.

Inserisci qui il tuo commento

Questo form accetta scorciatoie SPIP [->url] {{gras}} {italique} <quote> <code> et le code HTML <q> <del> <ins>. Per creare i paragrafi, lascia delle linee vuote.

Suivre les commentaires : RSS 2.0 | Atom