Donne e lavoro : cronaca di una discriminazione - commentaires Donne e lavoro : cronaca di una discriminazione 2007-12-14T12:39:18Z https://www.eurobull.it/Donne-e-lavoro-cronaca-di-una-discriminazione#comment3171 2007-12-14T12:39:18Z <p>E' purtroppo degradante dover leggere ancora nel 21 secolo situazioni di questo tipo. In Italia, la figura della donna è vista prevelentemente come una persona dedita alla famiglia e ai figli, visione di una cultura vecchia che purtroppo molte mamme continuano ad insegnare alle proprie figlie. Da uomo sono pienamente consapevole della difficile situazione che vive la donna nel nostro paese e nei paesi mediterranei in genere, anche la proposta delle quote rosa ritengo sia solo un paliativo : le quote solitamente vengono riservate a persone con handiccap non in grado di competere ad armi pari nel mondo del lavoro e della politica, pertanto il voler riservare delle quote al mondo femminile è un ammissione di inferiorità. Solo un paese più evoluto, aperto e in grado di sfruttare in pieno le potenzialità di tutti cittadini, uomini e donne, può vincere le sfide del futuro.</p> Donne e lavoro : cronaca di una discriminazione 2007-11-30T10:31:43Z https://www.eurobull.it/Donne-e-lavoro-cronaca-di-una-discriminazione#comment3113 2007-11-30T10:31:43Z <p>Sono pienamente d'accordo con te..non a caso in questo articolo elenco i dati affinchè non restino fini a se stessi ma possano mostrare statisticamente la portata del disagio...</p> Donne e lavoro : cronaca di una discriminazione 2007-11-28T11:09:00Z https://www.eurobull.it/Donne-e-lavoro-cronaca-di-una-discriminazione#comment3105 2007-11-28T11:09:00Z <p>Ormai sono anni che si leggono statistiche sul gap degli stipendi, sulla percentuale di occupate, ultimamente su una recrudescenza della violenza sulle donne da parte dei propri partner/mariti/padri. Le isituzioni non fanno granchè, se appunto si continua parlare di bonus in euro per neonati o part time:tutte politiche volte ad allontanare le donne dal mondo del lavoro nella speranza forse di poter ricreare un sistema familiare e patriarcale che ormai sta scomparendo dal resto del mondo occidentale. Le istituzioni italiane non guardano quello che succede nel resto dell'Europa, le istituzioni europee guardano l'Italia da troppo lontano.Le questioni a mio avviso sono due : la prima è che mancando una linea politica effetiva e incisiva europea nell'ambito delle politiche del lavoro e delle pari opportunità, in Italia non riusciamo ad emanciparci da una cultura maschilista e sessista. La seconda è che manca la volontà da parte delle isituzioni italiane ad adeguarsi a un modello europeo che va in tutt'altra direzione. Questo in tutti i settori:dalla politica al lavoro alla scuola. Mi sembra in sostanza che ci siano delle buone intenzioni e tante belle parole ma poi pochi, pochissimi fatti.</p>